Rignerart |5 ª opera Le chiavi del cielo

RigenerArt | 5ª opera Le chiavi del cielo

Colori e simbologie, tradizioni e connessioni si mescolano nella V opera di RigenerArt, progetto di Genius Loci, che prosegue nel suo obiettivo di valorizzazione delle aree urbane attraverso l’arte.

E’ sempre il quartiere di San Pietro ma questa volta è l’artista Francesco Persichella, in arte Piskv, a lavorare sulla facciata del palazzo che divide via San Pietro da via Pentolai.

Il nuovo murales è un tributo alla figura di San Pietro ma con uno sguardo decisamente più ampio, così come ci racconta l’artista:

la figura di San Pietro, molto cara alla tradizione calatina, in realtà è venerata a livello globale e ciò mi ha condotto istintivamente a creare un collegamento diretto tra Caltagirone, Canosa di Puglia – paese in cui sono nato ed è presente una basilica paleocristiana del IV-V sec. d.C. dedicata al Santo – e Roma, città in cui vivo nonché sede della Basilica di San Pietro.”

Per “Le chiavi del cielo” l’artista si è ispirato al San Pietro di Rubens, una delle rappresentazioni più celebri del Santo esposta al museo del Prado di Madrid, che poi ha rivisitato nel suo stile geometrico-cubista. Nell’aureola è stato inserito un decoro tradizionale della ceramica di Caltagirone, mentre le predominanti cromatiche di rosso e giallo che caratterizzano l’opera, creano una connessione diretta tra la Sicilia, Roma e la Spagna, oltre ad essere questi gli stessi colori dello stemma papale dove sono rappresentate le chiavi del cielo affidate a Pietro.

Arch. Francesco Persichella, in arte Piskv, nato a Bari ma di base a Roma. Da sempre interessato all’architettura e all’arte ha cercato di trovarne una sintesi attraverso la street art che gli ha permesso di interagire con il contesto architettonico esaltandolo attraverso la bellezza della rappresentazione. Fortemente attratto dalle realtà urbane cerca di coglierne gli aspetti più profondi legati al contesto socio-culturale. La sua estetica spazia da uno stile realista ad uno geometrico futur-cubista, il tutto unito da una attitudine prettamente figurativa.